ELENCO ALIMENTI CON ISTAMINA e altre AMMINE

Sebbene la maggior parte degli alimenti contenga istamina in una certa proporzione, potremmo dire che quelli nella colonna di sinistra in rosso sono quelli con la più alta quantità di istamina o altre ammine biogene.

Dieta a basso contenuto di istamina e altre ammine biogene

CATEGORIA

ALTO in ammine

EVITARE

BASSO in ammine

CONSUMARE

Verdure

Spinaci, melanzane, pomodoro, avocado, crauti, peperone verde, mais dolce, funghi, germogli di soia.

Broccoli, cavolfiori, cetrioli, carote, fagiolini, cipolle, aglio, zucchine, lattuga, carciofi, patata dolce, zucca, cavolini di Bruxelles, rape, cavoli, indivia.

   

Frutta

Arancia, pompelmo, limone, mandarino, kiwi, papaia, fragole, ananas, banana, frutto della passione, prugna, pera. Succhi di questi frutti.

Anguria, melone, pesca, nettarine, Paraguay, uva, mele, cocco, frutti rossi (non fragole), fichi, albicocche.

   

Cereali

Grano, farro, kamut, segale, avena. Alimenti trasformati a base di farina di grano tenero come pasta, pizza, biscotti …

Riso integrale, chicchi di farro, miglio, grano saraceno, quinoa, avena senza glutine.

   

Pesce e frutti di mare

Pesce azzurro, crostacei (gamberi, aragosta, gamberi), conserve di pesce e crostacei.

Pesce bianco fresco.

Latticini

Formaggi stagionati, formaggi vaccini, latte, latticini fermentati (Kefir, yogurt). Dolci a base di latte, gelato. Latte di soia, yogurt di soia.

Formaggio fresco di capra o pecora, latte vegetale come cocco, farina d’avena o riso.

   

Altre proteine animali

Maiale, albume d’uovo, salumi (salsicce, prosciutto, salame …)

Manzo, pollame, altre carni fresche o con pochissimi giorni di congelamento.

   

Bevande

Tutte le bevande alcoliche, in particolare vino rosso, birra, vino bianco, champagne o cava.

Acqua, tè bianco, rooibos, infusi di erbe fresche, latti vegetali non zuccherati.

Noci e semi

Noci, pistacchi, semi di girasole, mandorle.

Tutti i semi tranne i semi di girasole. Nocciole, noci del Brasile, macadamia, anacardi.

   

Legumi

Ceci, piselli surgelati, soia, fagioli verdi e viola.

Fagioli rossi, lenticchie, azuki, fave.

   

Erbe e spezie

Liquirizia, spezie in piccole quantità, salsa di pomodoro.

Erbe aromatiche fresche come coriandolo, prezzemolo, basilico.

Altro

Cioccolato di qualsiasi tipo e suoi derivati, alimenti fermentati (aceto, conserve, sottaceti, kefir, crauti, miso).

Carruba, alghe.

 Raccomandazioni

Mangiare cibi freschi (senza lunghi periodi di refrigerazione), non mangiare cibi congelati. Bollire le verdure riduce il loro contenuto di istamina (scartare l’acqua).

Bibliografia

Martha Bolívar Duran

Nutrizionista, Dietista e Psiconeuroimmunologo